Usa, Goldman Sachs abbassa le stime sul Pil

6 Luglio 2020, di Alberto Battaglia

L’aumento dei contagi negli Stati Uniti ha spinto il capo economista di Goldman Sachs, Jan Hatzius, a ribassare le previsioni sul Pil americano: la contrazione attesa dalla banca d’affari è ora del 4,6% contro il calo del 4,2% previsto in precedenza. Non è cambiata, invece, la stima per la ripresa nel 2021, invariata al +5,8%.