Usa, agricoltori del midwest nei guai: bancarotte ai massimi da 10 anni

8 Febbraio 2019, di Alberto Battaglia

Il numero delle bancarotte, fra gli imprenditori agricoli del midwest, ha raggiunto i massimi del decennio. Lo scrive il Wall Street Journal, sottolineando che alla base ci sarebbe una forte concorrenza da parte di competitor come Brasile e Russia, aggravata dalle dispute commerciali fra Cina e Stati Uniti. Una notizia, questa, che non sarà gradita a una fascia di elettorato che ha contribuito alla vittoria di Donald Trump alle ultime presidenziali. Infatti, le contromisure adottate dai Paesi cui Trump ha mostrato i muscoli dei dazi, hanno colpito i semi di soia o altri prodotti alimentari come maiale e semi oleosi: prodotti che ora vedono la concorrenza avanzare a danno dei produttori americani.

I fallimenti in tre regioni che coprono i principali stati agricoli sono saliti al livello più alto in almeno 10 anni, nel 2018. La Seventh Circuit Court of Appeals, che comprende Illinois, Indiana e Wisconsin, ha ricevuto il doppio dei fallimenti nel 2018 rispetto al 2008. Nell’Ottavo Circuito, che comprende stati dal Nord Dakota all’Arkansas, i fallimenti sono aumentati del 96%. Nel Decimo Circuito, che copre il Kansas e altri stati, l’anno scorso è stato registrato il 59% in più di fallimenti rispetto a un decennio prima”.