UniCredit: Bce soddisfatta del piano di aumento di capitale e cessione sofferenze

31 Gennaio 2017, di Daniele Chicca

I mercati tirano un sospiro di sollievo. La Bce è soddisfatta del maxi piano di aumento di capitale annunciato da UniCredit a dicembre e non ha fatto altre richieste al primo istituto di credito italiano per capitalizzazione. Lo ha reso noto oggi, stando a una fonte citata da Reuters che ha partecipato alla riunione con un gruppo di investitori italiani e stranieri, l’amministratore delegato della banca in crisi patrimoniale.

In una bozza preliminare del piano di ricapitalizzazione da 13 miliardi di euro, la banca spiega che la Bce ha chiesto anche a UniCredit di presentare un programma di smaltimento dei crediti deteriorati entro il 28 febbraio, alimentando i timori che le autorità di politica monetaria potessero chiedere misure addizionali all’istituto.

Ma secondo quanto riferito dalla fonte a Reuters, il top manager Jean-Pierre Mustier ha calmierato gli animi quando nella riunione con gli investitori di Milano ha dichiarato che la Bce era “molto contenta” con il piano già presentato dalla banca, che include la vendita di 17,7 miliardi di euro di sofferenze.