Uk, Osborne rimanda la dismissione di Lloyds Banking

28 Gennaio 2016, di Alberto Battaglia

MILANO (WSI) – Il ministro delle Finanze britannico, George Osborne, ha ritardato la vendita delle quote pubbliche detenute in Lloyds Banking Group, motivando la scelta con l’incertezza attuale sui mercati e la crescita in rallentamento. “Non è il momento giusto” ha dichiarato il Cancelliere, che non darà il via libera sino a che le turbolenze presenti sui mercati non si saranno placate.

Il Regno Unito ha acquisito il 43% delle azioni di Lloyds in seguito al tracollo di Hbos, è ha in seguito ridotto la sua partecipazione al 14% attuale, che dovrebbe essere presto liquidato. Si prevedeva l’incasso di circa 2 miliardi di sterline con tale privatizzazione.

Le azioni Lloyds, negli ultimi otto mesi hanno perso un quarto del loro valore.