Uber sbarca a Wall Street: ecco chi ci guadagnerà

10 Maggio 2019, di Alessandra Caparello

Il grande giorno è arrivato e Uber debutta a Wall Street. L’azienda ha fissato un prezzo di collocazione di 45 dollari ad azione, più basso rispetto alla forchetta indicata precedentemente tra i 44 e i 50 dollari. In totale l’app di  car-sharing raggiunge così la valutazione di 75 miliardi, al di sotto quindi dei 120 miliardi di cui si era parlato lo scorso anno ma numeri comunque importanti che fanno dell’Ipoi di Uber la più grande per un’azienda hi-tech Usa dal 2012,.

Ma i soci milionari di Uber diventeranno grazie allo sbarco in Borsa ancora più ricchi. Così Travis Kalanick, il co-fondatore di Uber espulso dall’incarico nel 2017 a seguito di accuse di molestie sessuali e discriminazione di genere, ma ancora il maggiore azionista individuale della società con una quota pari al 6,7%. Co l’Ipo sarà ancora il vincitore indiscusso arrivando a una partecipazione di 5,3 miliardi di dollari.