Uber Eats: l’app per la consegna di cibo arriverà anche in Italia

23 Agosto 2016, di Alberto Battaglia

Organizza le consegne a domicilio di cibo con la stessa tecnologia della rete dei taxi: dopo la prima sperimentazione di grande successo nel Regno Unito, Uber Eats è pronto a sbarcare anche in Austria, Belgio, Danimarca, Germania, Italia, Paesi Bassi, Spagna, Svezia e Svizzera. E se andare a violare i mercati regolamentati dei taxi è costato a Uber numerosi divieti, come quelli posti da Spagna, Germania, Francia e Belgio, quello delle consegne a domicilio sembra un terreno meno accidentato. Nel Regno Unito Uber Eats è stata lanciata a giugno e al momento solo nella capitale oltre 100mila persone hanno scaricato l’app, mostrando interesse per un servizio che, di fatto, collega la cucina dei ristoranti al piatto di casa propria. Le prossime mete annunciate sono: Vienna (Austria), Bruxelles (Belgio), Copenhagen (Danimarca), Berlino e Monaco di Baviera (Germania), Roma e Milano (Italia), Amsterdam (Paesi Bassi), Madrid e Barcellona (Spagna), Stoccolma (Svizzera), e Zurigo (Svizzera).