Trudeau allunga un ombra su Nafta: “meglio nessun accordo, che uno cattivo”

30 Maggio 2018, di Mariangela Tessa

Meglio fare saltare il North American Trade Agreement (Nafta), l’accordo di libero scambio siglato nel 1994 da Usa, Canada e Messico, piuttosto che siglarne uno nuovo ma cattivo. La pensa così Justin Trudeau, il premier canadese che, in un’intervista a Bloomberg:

“Niente Nafta è meglio che un Nafta cattivo. L’ho chiarito al presidente Trump”, ha detto facendo riferimento ai negoziati in cui i tre paesi sono impegnati da tempo. “Non ci stiamo muovendo per il semplice gusto di muoverci”.

Trudeau ha criticato anche i potenziali dazi nuovi che l’amministrazione Trump potrebbe imporre su auto, componentistica e truck in arrivo sul mercato Usa sulla base di presunti motivi di sicurezza nazionale.