Trony costretta a chiudere 43 negozi

20 Marzo 2018, di Livia Liberatore

La catena di elettrodomestici Trony ha chiuso 43 negozi in tutta Italia, soprattutto in Lombardia e Puglia causando la perdita del lavoro per circa 500 persone. La causa dei licenziamenti è il fallimento, dichiarato lo scorso 15 marzo, di DPS Group, uno dei soci di Grossisti Riuniti Elettrodomestici (GRE), che dal 1997 detiene la proprietà di Trony con circa 200 negozi in tutta Italia. Molti dipendenti non ricevevano lo stipendio integrale già dalla fine del 2017. La situazione non è ancora chiara e non è stato comunicato se i negozi chiusi in questi giorni potranno riaprire e se ci siano soggetti interessati a rilevarli.