Trimestrali banche e Buffett spingono in rialzo Wall Street

18 Luglio 2018, di Daniele Chicca

I guadagni di finanziari e industriali permettono all’indice S&P 500 di scambiare intorno ai massimi di cinque mesi (+0,81% al momento). Un aiuto arriva dalle trimestrali positive di alcune società di punta, specie nel settore bancario, che consentono di compensare le perdite di comparti come energia e tecnologia.

All’interno dell’universo hi-tech, Amazon ritraccia dopo aver toccato la capitalizzazione di 900 miliardi di dollari sulla scia dei risultati ottimi del suo evento di shopping a prezzi scontati riservato agli abbonati (Prime Day). Solo Apple prima era riuscita a sfondare tale soglia.

A parte il titolo Morgan Stanley, in rialzo di oltre il 3%, da segnalare c’è il balzo dei titoli Class B di Berkshire Hathaway. È il rialzo più notevole a Wall Street ed è possibile grazie all’annuncio della holding di Warren Buffett circa la volontà di eliminare il vincolo che impediva di varare piani di buyback dei suoi stessi titoli.