Svezia taglia tassi già negativi a -0,50%. Boom euro, che supera anche $1,13

11 Febbraio 2016, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – La Banca centrale della Svezia ha tagliato i tassi di interesse, già negativi, da -0,35% a -0,50%. Confermata l’era di tassi negativi e la guerra valutaria che le banche centrali stanno intensificando.

In un momento di timori sulla crisi dell’economia globale e di forti turbolenze di mercato, una valuta più debole  – effetto di una politica monetaria ultra espansiva che ora implica anche la presenza di tassi negativi – viene auspicata per cercare di risollevare almeno le esportazioni.

Boom dell’euro sulla corona svedese.

L’ euro sale anche nei confronti del dollaro Usa, superando la soglia di $1,13.