Stati Uniti accusano Mosca di aver hackerato computer partito democratico

11 Ottobre 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Gli Stati Uniti hanno formalmente accusato il governo russo di aver hackerato i computer del partito democratico e di aver interferito in delicati affari di politica interna americana. Lo si legge in una nota congiunta pubblicata dall’intelligence americana e dal Dipartimento per la sicurezza interna degli Usa.

“Le recenti rivelazioni fatte da siti come DCLeaks.com e WikiLeaks e da Guccifer 2.0 sono coerenti con i metodi e le motivazioni russe”, si legge nella nota in cui si aggiunge che “questi furti e rivelazioni hanno l’obiettivo di ostacolare il processo elettorale americano”.