S&P: con Trump rating Usa non migliorerà

12 Gennaio 2017, di Alessandra Caparello

NEW YORK (WSI) – Donald Trump mette in pericolo il rating degli Stati Uniti. A sentenziarlo l’agenzia Standard&Poor’s dopo il discorso inaugurale da neo presidente di Trump che ha puntato il dito contro le industrie farmaceutiche facendo crollare le loro quotazioni in Borsa.

Trump ha promesso di creare posti di lavoro  – non specificando però come – ma nonostante ciò, avverte S&P’s, il livello di rating dell’economia a stelle e strisce, già declassato 5 anni da AAA a AA+, rimarrà tale anche nel 2017.

A preoccupare è il crescente deficit di bilancio e l’aumento dei costi di debito, timori che secondo quanto dichiarato da Moritz Kraemer, chief sovereign rating officer, gli Usa non stanno facendo molto per dissipare. Per riconquistare la tripla A occorre continuità almeno nelle politiche di risanamento. Per Kraemer le politiche proposte da Trump finiranno per ottenere un aumento del deficit.