Sorpresa: il Pil italiano è aumentato più del previsto

1 Giugno 2017, di Livia Liberatore

Il Pil italiano è cresciuto più di quanto ci si aspettava a inizio anno. Nel primo trimestre del 2017, infatti, è salito dello 0,4 % rispetto ai tre mesi precedenti. Le stime preliminari dell’Istat dello scorso 16 maggio avevano ipotizzato un aumento congiunturale del Pil dello 0,2% e uno tendenziale dello 0,8%.

Rispetto invece al primo trimestre del 2016, il prodotto interno lordo (Pil) è aumentato dell’1,2%. Il dato tendenziale risulta essere il più elevato mai registrato dal quarto trimestre del 2010. I numeri danno ragione al governo e alle stime contenuto nel Documento di economia e finanza. Detto questo, si tratta comunque di una variazione che rimane modesta.

“Un dato incoraggiante“, lo ha definito Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, “considerato che non si verificava un rialzo così consistente da oltre 6 anni. Le stime contenute nel Def, anche se non sono relative al Pil corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato reso noto oggi, sono ora credibili e raggiungibili”.