Sondaggi, italiani meno euroscettici rispetto a due anni fa

23 Maggio 2019, di Alberto Battaglia

Nonostante il governo italiano sia composto da due partiti un tempo attestati su posizioni euroscettiche, gli italiani sembrano aver rivalutato l’ipotesi di Italexit. Secondo i dati del Rapporto Italia 2019 dell’Eurispes, la quota degli italiani convinti che il Paese dovrebbe rimanere nell’Ue è salita dal 48,8% del 2017 al 60,9% di oggi. La quota più consistente degli italiani sostiente l’Ue sia vantaggiosa per il Paese (19,2%), anche se più di un italiano su dieci pensa l’opposto (13,4%).

L’ottimismo sul futuro dell’Europa non può dirsi elevato: il 39,3% degli italiani ritiene che l’Ue resterà in piedi nonostante le difficoltà, una folta minoranza del 16,3% ritiene che questo ordinamento sovranazionale sia destinato a sgretolarsi in futuro, mentre un ulteriore 19,3% crede che il Regno Unito non sarà l’ultimo Paese a lasciare l’Ue.