Sofferenze bancarie, situazione sta peggiorando sempre di più

19 Luglio 2016, di Daniele Chicca

Crescono ancora le sofferenze bancarie in pancia degli istituti di credito italiani. Il problema sembra non avere più fine e la sentenza della Corte di giustizia europea che ha promosso i piani di bail-in complica non poco le cose per il governo che sta cercando di trovare un modo per salvare le banche senza dover penalizzare risparmiatori e obbligazionisti.

Stando al rapporto mensile dell’Abi, a fine maggio le sofferenze nette sono state pari a 85 miliardi di euro rispetto agli 84 miliardi di aprile. Rispetto anche allo stesso mese dell’anno precedente sono aumentate di circa 1,5 miliardi (+1,8% l’incremento annuo, seppur in decelerazione rispetto al +5,3% di fine 2015). Il rapporto tra sofferenze nette e impieghi totali è risultato pari al 4,72%, in aumento rispetto al 4,67% di aprile.