Siria, Usa preoccupati per “centinaia di civili uccisi dai raid russi”

30 Dicembre 2015, di Alessandra Caparello

NEW YORK (WSI) – Grande preoccupazione da parte degli Stati Uniti d’America per le centinaia di vittime civili nei bombardamenti siriani da parte dei raid aerei russi. Così il portavoce del Dipartimento di Stato, Mark Toner citando i rapporti di organizzazioni “credibili a difesa dei diritti umani”:

“I raid aerei russi in Siria hanno ucciso centinaia di civili, compresi gli operatori umanitari, e hanno colpito centri medici, scuole e mercati”.

Intanto lunedì scorso John Kerry, segretario di Stato Usa, ha chiamato al telefono il suo collega russo, Sergey Lavrov, condannando l’uccisione di Zahrane Alloush che, secondo quanto riferito dal portavoce Toner, era pronto a partecipare ai colloqui di pace con l’Onu.

“Speriamo non si tratti di un messaggio che scoraggi altri membri dell’opposizione siriana che si sono detti pronti a partecipare al processo”.