Sindacati, ok al piano pensioni solo con ottava salvaguardia

16 Settembre 2016, di Alberto Battaglia

L’ok dei sindacati al piano pensioni del governo, che include il prestito pensionistico (Ape), è vincolato all’approvazione dell’ottava salvaguardia a tutela di altri 25-30mila esodati. Lo scrive il Corriere della Sera, sottolineando come l’Ufficio parlamentare di bilanci abbia ravvisato l’estensione sospetta della platea dei beneficiari delle varie salvaguardie anche verso platee “non danneggiate in maniera diretta dalla riforma” Fornero. Eppure un’ottava salvaguardia, l’ultima, occorrerebbe a quanti, “avendo meno di 63 anni, non potrebbero andare in pensione neppure con l’Ape, l’anticipo che dovrebbe scattare dal prossimo anno”, scrive il Corriere.