Scandalo Euribor: condannato a quattro anni di prigione l’ex trader italiano di Barclays

2 Aprile 2019, di Alessandra Caparello

Sono passati dieci anni dallo scandalo Euribor quello che scoppiò nel 2008 e che prevedeva la manipolazione del tasso di interesse dell’area euro coinvolgendo grandi nomi di banche europee e oggi l’unico italiano coinvolto è stato condannato a 4 anni di prigione.

Trattasi di Carlo Palombo,  ex trader di Barclays. A soli 23 anni Palombo era considerando l’enfant prodige della finanza che dal 2005 al 2007 era junior trader che prendeva ordini da Philippe Moryoussefm, director dell’area derivati sui tassi Euribor, imputato principale del processo, artefice della truffa per lucrare sui tassi Euribor. Nonostante la giovane età e la scarsa esperienza, secondo i giudici inglesi, Palombo era pienamente cosciente di quello che faceva e del fatto che la banca stava mettendo in piedi una truffa.