Scandalo dieselgate: bocciato il piano Usa di Volkswagen

13 Gennaio 2016, di Alessandra Caparello

DETROIT (WSI) – Bocciato il piano della Volkswagen per risolvere il dieselgate da parte delle autorità californiane. Un piano incompleto e incapace di affrontare in maniera adeguata il problema delle emissioni, così si legge nelle motivazioni che hanno spinto Mary Nichols,  presidente del California Air Resources Board a rispedire alla casa automobilistica di Wolfsburg il piano per porre fine allo scandalo sulle emissioni inquinanti delle sue vetture a diesel.

“’Volkswagen ha deciso di ingannare sui test per le emissioni e ha cercato di nasconderlo. Hanno continuato nella bugia e quando sono stati presi hanno cercato di negare. Il risultato è migliaia di tonnellate di ossido di azoto che ha danneggiato la salute. Devono fare le cose giuste. La decisione di oggi è  un passo in questa direzione”.