Sale incertezza sull’inflazione Usa: prezzi al consumo freddi in giugno

14 Luglio 2017, di Daniele Chicca

L’inflazione è rimasta fredda anche a giugno negli Stati Uniti confermato i dubbi che nutrono gli investitori circa la bontà dell’interpretazione che dà la Fed del trend dei prezzi al consumo. Le autorità di politica monetaria sono convinte del fatto che il rallentamento dell’inflazione sia solo passeggero, concetto ribadito dalla presidente della banca centrale Janet Yellen nelle due audizioni al Congresso tenute i due giorni scorsi.

Guardando nel dettaglio ai dati, l’indice dei prezzi al consumo è rimasto invariato il mese scorso, mentre è salito di un mero 0,1% se si escludono le componenti più volatili come cibo ed energia (indice ‘core). Su base annuale il rialzo è rimasto sempre dell’1,7%. I salari allineati all’andamento dell’inflazione hanno quindi visto un aumento dello 0,2% in giugno.