Ryanair: concorrenza mette ko utili netti annuali, in calo del 30%

20 Maggio 2019, di Mariangela Tessa

Flessione a due cifre per gli utili netti di Ryanair, che ha chiuso l’anno fiscale 2018-2019 (al 31 marzo 2019) con un risultato a 1,02 miliardi di euro, in calo del 29% rispetto all’anno precedente a fronte di ricavi in aumento del 6% a 7,56 miliardi di euro. Crolla il titolo, che nelle prime battute perde il 5%.

Lo ha reso noto la compagnia aerea low cost che ha spiegato la flessione con il calo del prezzo dei biglietti in un contesto di concorrenza. Per l’anno in corso (2019-2020), Ryanair si dice “cauta” in termini di previsioni e stima un leggero calo dell’utile netto, che dovrebbe attestarsi all’interno di una forchetta compresa tra 750 e 950 milioni di euro. Il gruppo ha anche annunciato l’avvio di un piano di buy back pari a 700 milioni di euro.