Russia risponde a Mogherini su possibile estensione sanzioni

19 Maggio 2016, di Alessandra Caparello

MOSCA (WSI) – “La parte russa non discute la questione delle sanzioni. Questo non è un argomento all’ordine del giorno”. Questo il commento del portavoce del Cremlino Dmitry Peskov in merito alle misure e contromisure economiche adottate dall’Ovest e dalla Russia a causa della crisi ucraina dopo le dichiarazioni di Federica Mogherini commissario europeo per gli Affari esteri sulla possibilità di estendere le sanzioni dell’Occidente contro la Russia in connessione con il fallimento degli accordi di Minsk.

“La Russia non è mai stata l’iniziatore della marginalizzazione delle relazioni con i vari Paesi (…) Siamo sempre dispiaciuti quando osserviamo restrizioni volontarie che i Paesi impongono nei confronti di se stessi, in relazione ai rapporti con la Russia”.