Russia: maggiori controlli su beni alimentari made in Turchia

26 Novembre 2015, di Alessandra Caparello

MOSCA (WSI) –  Dopo l’abbattimento da parte dell’aviazione turca del jet russo ai confini tra Turchia e Siria, la Russia ha deciso di rafforzare i controlli sui prodotti alimentari e agricoli provenienti da Ankara. Ad annunciarlo il ministro dell’Agricoltura russo, Alexander Tkachev, il quale ha denunciato la violazione di norme sanitarie da parte del paese guidato da Erdogan che potrebbero interessare circa il 15% delle importazioni.

Sostanze proibite e dannose” e “dosi eccessive di pesticidi e nitrati” sono le parole usate dal ministro russo.