Russia, embargo sul cibo importato dall’Ue continuerà “il più a lungo possibile”

23 Novembre 2016, di Daniele Chicca
L’embargo russo nei confronti del cibo importato dall’Unione europea continuerà “più a lungo possibile”. Lo ha fatto sapere il presidente della Russia Vladimir Putin. Intervenuto durante il forum dell’organizzazione sociale e politica ‘Fronte popolare russo’ svoltosi ieri a Mosca, lo zar del Cremlino ha dichiarato che la rappresaglia per le sanzioni economiche imposte dall’Occidente contro la Russia continua.
 “Lo prolungheremo per quanto più possibile”, ha detto Putin in merito all’embargo rispondendo alla dichiarazione di un imprenditore del settore alimentare di Kaliningrad che ha invitato il presidente a “non abolire in nessun caso le sanzioni, dal momento che noi dipendiamo da esse”. Più che dal libero commercio le relazioni tra Europa e Russia continueranno ancora per un bel po’ a essere segnate da una tendenza al protezionismo.