Russia: “a colpire ospedale in Siria aerei turchi”

16 Febbraio 2016, di Alessandra Caparello

MOSCA (WSI) – A causare il bombardamento dell’ ospedale di medici Senza Frontiere in Siria sono stati aerei partiti dalla base Nato di Incirlik in Turchia.

La Russia respinge tutte le accuse sugli ultimi raid aerei – che sono costati la vita a 50 civili – e punta il dito contro il governo di Ankara, così come ha dichiarato Igor Morozov, membro del Comitato politica internazionale del Senato russo, nonché veterano dei servizi di controspionaggio.

“I dati di intelligence ci dicono che gli aerei che hanno colpito questi obiettivi civili si sono alzati in volo dalla base in Turchia di Incirlik, dove sono stanziati aerei della coalizione e della Turchia (…) i dati ottenuti da mezzi di controllo tecnico oggettivo di un sistema satellitare che segue costantemente la situazione in Siria”.