Rinegoziazione debito RCS dipende da banche che si contendono gruppo editoriale

18 Maggio 2016, di Daniele Chicca

RCS, oggetto di una battaglia a colpi di Opa tra Cairo Communication e l’asse Andrea Bonomi-Mediobanca, compie importanti passi avanti nel progetto di rifinanziamento dei prestiti bancari, prevede che il via libera definitivo all’accordo sulla rimodulazione del debito. Il piano, fa sapere l’azienda editoriale del Corriere della Sera su richiesta della Consob, avrà un importo massimo di 352 milioni di euro, divisi in 2 sole linee di credito, arriverà entro il 7 giugno.

I 352 milioni di rifinanziamento scatteranno solo con il via libera di un gruppo di banche, tra cui Banca Imi, che è anche il maggiore creditore. L’esito della battaglia per aggiudicarsi l’editore dipenderà anche e sopratutto da chi la spunterà tra due banche. All’offerta di Banca Imi, che ha organizzato l’Opas di Urbano Cairo, si è contrapposta quella di Mediobanca che gira intorno alla figura di Andrea Bonomi, leader di Investindustrial.