Renzi, pensioni: “Metteremo più denari in tasca a chi prende poco”

9 Settembre 2016, di Alberto Battaglia

Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha confermato una delle tante anticipazioni circolate negli ultimi giorni sul piano pensioni allo studio di palazzo Chigi, l’intervento sull’aumento delle pensioni più basse: “Oltre al lavoro fatto sull’anticipo pensionistico [noto con l’acronimo Ape, ndr.] quest’anno ci sarà un intervento di aiuto a chi prende poco di pensione nella legge di stabilità 2017. Significa che metteremo più denari in tasca a chi prende poco: una sorta di quattordicesima al di sotto di una certa soglia di povertà. Ci stiamo orientando in questo senso”, così Renzi intervenuto in un’intervista rilasciatata alla Gazzetta del Mezzogiorno. “In passato con gli interventi sulle pensioni si levavano soldi ai pensionati. Noi invece facciamo l’opposto: vogliamo dare di più”, ha rivendicato il premier.