Renzi: non intendiamo scendere ulteriormente in Eni, Enel e Terna

23 Giugno 2016, di Laura Naka Antonelli

“Non intendiamo scendere ulteriormente nelle aziende in Eni Enel e Terna”. E’ quanto ha detto il premier Matteo Renzi, rispondendo ad una domanda sulla possibile cessione di quote pubbliche in Eni, Enel e Terna. In una sessione caratterizzata da forti acquisti sull’azionario, i titoli sono positivi, mentre l’ indice Ftse Mib – al momento sale +2,41%, a 17.740,29 punti.

ENI +2,27% a 14,44 euro; Enel +1,28% a 3,956 euro; Terna +0,92% a 4,82.