Renzi: “Mps ha un futuro meraviglioso. Ma a me preoccupa solo salvezza correntisti”

21 Ottobre 2016, di Laura Naka Antonelli

Russia, MPS e nuovo monito alla Germania per il suo surplus commerciale. Al termine del Consiglio europeo, Matteo Renzi affronta diverse questioni, inclusa quella del destino della banca senese, le cui quotazioni segnano corposi rally da giorni. Renzi non commenta sul piano presentato dall’ex numero uno di Intesa SanPaolo, Corrado Passera, per rilanciare Mps – piano alternativo a quello di JP Morgan e risponde così, interpellato dai giornalisti:

“Il presidente del Consiglio non interviene su una questione del genere, a maggior ragione a mercati aperti. Poi, quale tra gli ex ministri si preferisce, non è un mio problema. Ribadisco soltanto che il Monte dei Paschi di Siena ha uno straordinario passato e avrà uno straordinario futuro“.

Il riferimento agli ex ministri è a Passera (ex ministro dello Sviluppo commerciale e dei Trasporti), e a Vittorio Grilli, ex ministro dell’Economia e delle Finanze, ora dirigente di JP Morgan, )

Io mi preoccupo solo che i correntisti siano salvi, cosa che abbiamo sempre fatto, perchè tutto si può dire tranne che non abbiamo salvato correntisti. I banchieri sono stati commissariati e mandati a casa, i correntisti salvati. E prima o poi la realtà verrà fuori rispetto alla demagogia di alcune posizioni”.