Regno Unito, Cameron: senza riforme, possibile Brexit

10 Novembre 2015, di Alessandra Caparello

LONDRA (WSI) – Se non verranno soddisfatte le richieste di riforma fatte, il Regno Unito ripenserà seriamente la sua appartenenza all’Unione europea. A renderlo noto oggi è il Primo ministro britannico, David Cameron nel corso di un discorso a Chatman House in cui ha presentato i quattro obiettivi principali nei negoziati con gli altri paesi Ue.

Dichiarandosi fiducioso nel trovare un accordo con l’Unione europea, Cameron non ha però escluso che il Regno unito “ripensi” al suo status di appartenenza all’Ue se non verranno accolte le richieste di riforma sui quattro principi da rinegoziare.