Rand sudafricano affossato dalle parole di Trump, mercato teme sanzioni Usa

23 Agosto 2018, di Daniele Chicca

Dopo che il presidente Usa ha messo in dubbio “l’espropriazione delle terre ai bianchi” in atto nel Sudafrica la moneta nazionale ha preso la strada dei ribassi. Il rand è la divisa che registra la performance giornaliera peggiore sul Forex, dopo che il tweet di Donald Trump ha alimentato le speculazioni su possibili sanzioni contro il paese, vista anche la facilità e disinvoltura con cui l’amministrazione del leader Repubblicano ha finora fatto ricorso a tali misure coercitive.

Anche l’euro e il dollaro australiano sono sotto pressione, mentre la sterlina britannica continua a pagare le incertezze sul futuro post Brexit. Nessuna novità è arrivata sul fronte dei negoziati. Sulla valuta australiana si fanno sentire i problemi politici del governo, con il primo ministro Malcolm Turnbull che sta facendo fatica a mantenere la sua leadership.