Profumo (Acri): “Profondo rammarico per la decisione Bce sui dividendi”

21 Dicembre 2020, di Alessandra Caparello

Se abbiamo compreso la misura adottata riguardo al 2020, auspicando però che venissero introdotte distinzioni tra i diversi istituti in funzione della loro capitalizzazione, ora ci sembra gravemente dannosa una misura indiscriminata prorogata per un altro anno”.

Così  il Presidente dell’ACRI Francesco Profumo in merito alla nuova raccomandazione della Banca Centrale Europea di estendere al 2021 la sospensione della distribuzione dei dividendi