Poste Italiane: analisti aumentano target price dopo conti 3° trimestre

16 Novembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Gli analisti rivedono al rialzo stime e prezzo obiettivo su Poste Italiane alla luce dei risultati nel 3° trimestre. Il gruppo guidato da Matteo Del Fante ha migliorato l’outlook di Ebit per l’anno in corso a 1,8 miliardi, in linea con il consenso che è costantemente aumentato nel corso dell’anno.
“La novità è l’aumento più rapido del previsto dei volumi del nuovo business dell’acquisto dei crediti d’imposta (YTD €3,9 mld)”, sottolinea Equita che crede nel potenziale del business aumentando a 14 euro il target price e si aspetta una revisione positiva nel 2022 degli obiettivi. Il target di Ebit per il 2024 di €2.2bn sarà raggiunto un anno prima, assumendo che Poste raccolga nel 2022 9 mld di crediti fiscali (15% dei depositi retail).
Anche gli analisti di Intesa Sanpaolo confermano il Buy su Poste Italiane e hanno aumentato il target price a 13,5 euro. Intesa aspetta un ulteriore miglioramento della guidance e sulla politica dei dividendi nel primi mesi del 2022 prima di aumentare ulteriormente i target sul titolo. Intanto la performance del titolo negli ultimi 12 mesi è stata di oltre +42%.