Pop Vicenza, Serracchiani: “ho perso 18 mila euro e sono furibonda”

7 Dicembre 2015, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Tra le vittime illustri delle banche italiane compare il vicesegretario del Pd, Debora Serracchiani che confessa a Libero di aver perso con il marito 18 mila euro per un mutuo contratto con la Banca Popolare di Vicenza.

“Sono furibonda ma con me stessa. A sentire Riccardo ( il marito) non gli avevano prospettato tutti i rischi”.

Con l’occasione la Serracchiani sottolinea che con il decreto salva banche c’era il bisogno di salvare i soldi dei correntisti, posti di lavoro e cercare di risistemare il settore in profonda crisi. Ora il governo dovrà intervenire in modo equilibrato.

“Con il decreto salva-banche c’era la necessità di salvare i soldi dei correntisti, i posti di lavoro e cercare di mettere in sesto il sistema che ha risentito della crisi. È stato fatto, meglio che altrove. Noi abbiamo tenuto di più con il sistema bancario. La Germania ha speso molte risorse per salvare il proprio sistema (…) C`è una differenza tra chi ha investito in azioni e i risparmiatori. Bisogna trovare come intervenire in modo equilibrato. È una situazione di emergenza, e quindi di emergenza sarebbe l`intervento. Non è semplice né scontato. Cerchiamo soluzioni da inserire nella Stabilità”.