Pop Vicenza e Veneto banca preparano i rimborsi

9 Gennaio 2017, di Alessandra Caparello

PADOVA (WSI) –  Primo incontro ufficiale tra i vertici di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca per decidere sul piano ristori per i risparmiatori che hanno perso i risparmi nel crac dei due istituti veneti.

L’offerta presentata prevede un ammontare spendibile di 600 milioni di euro,  un rimborso del 15% del valore dell’azione al momento dell’acquisto per 175mila soci, più o meno l’85% di tutti gli azionisti individuati in coloro che negli ultimi 7 anni ha acquistato azioni, hanno partecipato agli ultimi due aumenti di capitale,  hanno comprato titoli con una Mifid non corretta.

Dal canto suo però per ottenere il rimborso il socio dovrà rinunciare a portare avanti qualsiasi azione legale.