Politiche: Grasso candidato premier di Mdp, Di Maio annulla dibattito tv con Renzi

6 Novembre 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Prevista per sabato 2 dicembre una grande assemblea di Mpd, in comune con Sinistra italiana e Possibile, in cui molto probabilmente verrà presentata la lista che correrà alle politiche in primavera, con candidato premier Pietro Grasso. Dopo la batosta al voto in Sicilia del weekend e il “tradimento” del presidente del Senato, che è stato eletto nelle liste del PD alle ultime elezioni del 2013, se vuole vincere Renzi deve senza dubbio cambiare stile e diventare “federatore” se non vuole che il PD rimanga marginale dopo aver toccato i massimi di consenso assoluto negli anni scorsi.

Luigi Di Maio, il candidato premier del M5S, ha deciso di annullare il dibattito tv su La 7 che avrebbe dovuto tenere con Matteo Renzi dicendo: non è più lui il vero candidato PD. Ma stando allo statuto del partito di centro sinistra, nulla è cambiato dopo le elezioni nella regione Sicilia: infatti tra i tesserati l’unico che si può candidare alla premiership è Renzi. A meno che non vada in deroga allo statuto come ha fatto Pierluigi Bersani, l’ex premier Renzi sarebbe il candidato del PD alle primarie della coalizione di sinistra (con Grasso per esempio che guiderebbe l’ala a sinistra del PD di cui fanno parte anche Bersani e D’Alema).