Piazza Affari parte in rialzo, Telecom Italia schizza subito in vetta. Giù Italgas

13 Dicembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari strappa un segno positivo in avvio di contrattazioni, in una settimana che sarà guidata dalle decisioni e dagli annunci delle principali banche centrali. Nei primi minuti di scambi segno positivo per l’indice Ftse Mib che avanza dello 0,4% a 26.833 punti (la chiusura di venerdì era stata pari -0,36% a quota 26.721 punti).

Osservando le performance dei singoli titoli del listino principale di Milano, in evidenza Telecom Italia che balza di oltre il 4% seguita da Amplifon e Tenaris che salgono di oltre un punto percentuale. Nelle retrovie Italgas cede l’1,5%. Sabato notte c’è stato un grave incidente a Ravanusa in provincia di Agrigento a causa di una perdita di gas. La concessione di distribuzione gas è gestita da Italgas che ha comunicato l’avvenuto isolamento del tratto di rete interessato dall’esplosione e l’interruzione del flusso di gas. Un portavoce della società, ricordano da Equita, ha inoltre comunicato che non ci sono state segnalazioni di fughe di gas al numero verde nei giorni precedenti. Giù anche Prysmian che indietreggia dell’1,3% e A2a che lascia sul terreno lo 0,6 per cento. Quest’ultima ha annunciato l’acquisizione di TecnoA, società attiva nel trattamento di rifiuti industriali nel centro-sud Italia.

Se la giornata odierna è scarna di dati macro, le prossime sedute saranno dominate dalla riunione di politica monetaria della Federal Reserve (Fed), i cui membri dovrebbero discutere una più rapida riduzione degli acquisti di titoli sui mercati. Di fronte all’alto livello di inflazione, il mercato si aspetta un’accelerazione del tapering, visto come preludio ad un rialzo dei tassi negli Stati Uniti. Oltre alla Fed, gli investitori sono in programma le riunioni di politica monetaria della Banca d’Inghilterra e della Banca centrale europea giovedì e della Banca del Giappone venerdì.