Piazza Affari, bagno di sangue banche. Sospensioni al ribasso e Unicredit fa -7%

19 Agosto 2016, di Laura Naka Antonelli

Alert banche a Piazza Affari, dove sull’indice Ftse Mib non sono mancate le sospensioni per eccesso di ribasso.

Guardando a Piazza Affari tra i bancari, MPS ha perso fin oltre -3%, BP è stata sospesa per eccesso di ribasso con un calo teorico -5% circa, Intesa SanPaolo -4,47%, Ubi Banca -4,71%, peggiore è Unicredit che ha registrato un tonfo superiore anche a -7%. Nel pomeriggio sono state sospese per eccesso di ribasso, con cali terorici, anche Azimut, UBI Banca e BPM.

Stando a quanto riporta l’agenzia Radiocor, il sell off odierno è stato condizionato anche dalla scadenza “dei futures sulle opzioni e sulle azioni e dalla rottura (già nella prima ora di negoziazioni) del supporto di 16.500 punti del Ftse Mib, che ha alimentato ulteriori vendite oltre alle prese di beneficio su un settore che, a Milano, ha guadagnato il 6% dai minimi di inizio agosto”. Proprio tale settore, o meglio l’indice che lo rappresenta, il FTSE Italian Banks, aveva perso durante la seduta oltre -5%.

Tra i titoli di altri settori, molto male Azimut Holding: giù anche FCA, che ha scontato oltre al sentiment negativo sui mercati il richiamo negli Usa di più di 26.000 veicoli per problemi alla trasmissione.