Pfizer: efficacia vaccino cala dopo sei mesi dalla seconda dose

29 Luglio 2021, di Redazione Wall Street Italia

L’efficacia del vaccino Pfizer contro il coronavirus diminuisce a circa l’84% circa sei mesi dopo una seconda dose, secondo il CEO Albert Bourla.
I dati che arrivano da Israele mostrano che l’immunità calante erode anche la protezione dalla malattia grave. Gli studi iniziali del vaccino hanno mostrato che proteggeva le persone il 100% del tempo contro l’ospedalizzazione, ma questo scende al 90% e al medio-alto 80% dopo sei mesi, ha detto Bourla. “La buona notizia è che siamo molto, molto fiduciosi che una terza dose, un richiamo, porterà la risposta immunitaria a livelli che saranno sufficienti a proteggere contro la variante delta”, ha aggiunto l’AD.