Petrolio, prezzi rimarranno più bassi di quello che si aspetta il mercato

10 Aprile 2017, di Daniele Chicca

I prezzi del petrolio resteranno su valori più bassi di quello che si aspetta in generale il mercato. È l’opinione degli analisti di Kames Capital, che citano i soliti problemi di offerta in eccesso a cui si uniscono metodi sempre più avanzati di estrazione del petrolio. Stephen Jones, chief investment officer del broker, ritiene che il calo di più del 10% del mese scorso delle quotazioni del petrolio non sia un caso isolato. Oggi i prezzi del contratto Brent scambiano sopra i 55 dollari al barile.

Il balzo delle scorte di petrolio non è il solo fattore negativo dietro a un simile andamento negativo. Jones cita anche il contesto in cambiamento anche sul fronte della domanda. Il potenziale per un rialzo delle quotazioni di petrolio è di conseguenza decisamente limitato. “Dopo la recessione i gruppi attivi nell’esplorazione e produzione di petrolio e anche quelli focalizzati nel gas di scisto ora sono in grado di operare in un contesto di prezzi bassi”.