Petrolio, Opec: domanda in calo per il resto del decennio

23 Dicembre 2015, di Alberto Battaglia

MILANO (WSI) – LOpec continua a prevedere una domanda in calo per il suo petrolio crude per il resto del decennio fino al 2020, per quanto in misura minore rispetto a quanto previsto in precedenza. Nel suo World Oil Outlook diffuso oggi, l’organizzazione prevede di offrire sul mercato 30,7 milioni di barili al giorni entro la fine del decennio, un livello di produzione che supera di 1,7 milioni di barili la proiezione diffusa l’anno scorso.

E’ l’effetto di una guerra commerciale per il mantenimento delle quote di mercato mossa dall’Opec contro gli altri produttori, i cui effetti sono culminati lunedì, quando il prezzo del petrolio ha raggiunto il livello più basso degli ultimi 11 anni.

Il gruppo prevede che la produzione non-Opec per il 2020 raggiungerà i 60,2 milioni; la crescita dell’offerta non-Opec sarà di 2,8 milioni di barili al giorno durante il decennio, compresi 800.000 barili di gas di scisto provenienti dagli Usa.