Petrolio, nessun accordo tra Venezuela e Arabia Saudita

8 Febbraio 2016, di Alessandra Caparello

RIYAD (WSI) – Fumata nera in seguito all’incontro di ieri pomeriggio tra il ministro del petrolio saudita, Ali al-Naimi e il suo collega venezuelano, Eulogio del Pino. Non ci sarà alcun taglio alla produzione di greggio.

Se Naimi ha definito il meeting “un successo” e parlato di “atmosfera positiva”, del Pino su Twitter ha scritto che Paesi Opec e non-Opec “devono raggiungere un consenso per portare stabilità ai mercati globali” ma non ha parlato né di un possibile accordo né ha mai menzionato Naimi.

Il crollo dei prezzi del  petrolio  ha messo in ginocchio alcune economie come appunto il Venezuela, dove il petrolio prodotto nel Paese è prezzato a 25,27 dollari al barile.

Intanto Teheran – come ha annunciato il ministro del petrolio Bijan Zanganeh –  ha in programma di vendere 300 mila barili di petrolio al giorno all’Europa.