Petrolio in ribasso del 3%: seconda settimana consecutiva di cali

8 Marzo 2019, di Daniele Chicca

Tra le materie prime, il prezzo del petrolio cede circa il 3% e si appresta a subire una seconda settimana di fila di cali. Pesano la domanda fiacca per il greggio e il deludente report occupazionale Usa di febbraio. Il tutto mentre l’offerta continua a restare elevata.

Sui mercati il future sul Brent perde 1,85 dollari (-2,8%) a quota 64,45 dollari al barile. In settimana il ribasso è di circa un punto percentuale. Nello stesso momento, il contratto WTI con scadenza analoga cede 1,75 dollari (-3,1%) a 54,91 dollari al barile. In questo caso la perdita settimanale è di un punto e mezzo percentuale.