Petrolio, Arabia Saudita non intende prorogare taglio output

16 Gennaio 2017, di Alberto Battaglia

L’Arabia Saudita non sarebbe intenzionata a prorogare il taglio dell’output del petrolio oltre il prossimo giugno, fatto che, secondo i calcoli di Bloomberg, riporterebbe presto a un eccesso d’offerta in grado di riportare giù le quotazioni del greggio. A dare un segnale in questo senso è stato il ministro competente del regno Saudita, Khalid Al-Falih che ha affermato lunedì, in un meeting ad Abu Dhabi, che non pensa “sia necessario” allungare di ulteriori sei mesi il patto stretto fra i Paesi Opec lo scorso dicembre a Vienna, “il ribilanciamento iniziato lentamente nel 2016 avrà il suo pieno impatto nella prima metà dell’anno. Di certo molte variabili possono entrare in gioco fra ora e giugno e a quel punto potremo rivalutare”.