Pensioni, sindacati al governo: “Stop all’aumento dell’età”

20 Settembre 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – I sindacati affilano le armi e hanno preparato insieme un documento inviato al governo per chiedere interventi sulle pensioni al fine di superare le attuali rigidità e favorire il turn over generazionale per rendere più equo l’attuale sistema previdenziale.

Nei dettagli Cgil, Cisl e Uil hanno chiesto il blocco dell’adeguamento all’aspettativa di vita, previsto per il 2019 (a 67 anni). Ma le statistiche Ocse per gli anni 2009-2014 rivelano che no è vero che lItalia ha l’età pensionabile più alta d’Europa. Il nostro paese è battuto nella classifica dei ritiri ad età più avanzata da diversi paesi del nord Europa, senza andare a comparazioni più impegnative con la Corea del Sud o il Giappone.