Pensioni, Ape: dalle banche un prestito di 43 mesi

26 Aprile 2017, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Nella manovra correttiva entrata in vigore ieri si parla anche di Ape, l’anticipo pensionistico che permetterà di uscire dal lavoro prima e in attesa di maturare i requisiti per la pensione ottenere un prestito dalle banche.

Nel testo della manovra si parla della possibilità per la banche di cartolarizzare i finanziamenti per l’Ape,  rendendo così per gli istituti di credito più appetibile la partecipazione all’iniziativa. Inoltre si prevede che il prestito potrà essere concesso per 43 mesi e sarà restituito in 20 anni, a partire dalle pensione di vecchiaia e garantito da un fondo di garanzia gestito dall’Inps.