Pd escluso da Ballarò: “Presenteremo esposto all’Agcom”

1 Giugno 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Il Pd escluso dalla puntata di ieri sera di Ballarò per rispetto della normativa sulla par condicio. Così risponde la Rai in merito all’assenza del Partito democratico alla trasmissione di Rai3, citando come motivazione le prossime elezioni amministrative del 5 giugno. A spiegare la scelta di non invitare esponenti Pd Viale Mazzini che ha così chiarito:

“L’esclusione di esponenti Pd dalla puntata di questa sera di Ballarò è stata decisa per rispetto della normativa sulla par condicio. Secondo i dati dell’Osservatorio di Pavia sul tempo di parola a Ballarò, dal 26 aprile ad oggi, il governo è al 23,8%, il Pd al 22%, M5S al 15,9%, la Lega all’8,6%. Non ci sarebbe quindi nessun veto contro il Pd, perchè ospitare un esponente Dem avrebbe comportato sanzioni da parte di Agcom”.

Ma come confermano fonti del Nazareno l’esposto all’Agcom sarà presentato come hanno dichiarato i vicesegretari del Pd, Debora Serracchiani e Lorenzo Guerini.