Partenza debole per il Ftse Mib. Diasorin e Intesa Sanpaolo tentano il recupero

10 Dicembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Ftse Mib. Il quadro tecnico di breve è ora impostato al rialzo e i principali livelli da monitorare in caso di ribassi sono 26.440 punti e il supporto che ha dato origine ai recenti rialzi a quota 25.860 punti. In caso di una prosecuzione al rialzo dei prezzi sarà importante per l’indice il ritorno sopra i 27.150 punti per poi ambire al recupero dei massimi di periodo a 28.000 punti.

Diasorin. Anche se il quadro tecnico di lungo rimane sostanzialmente favorevole (con un +15% quest’anno) sarà importante monitorare la situazione di breve per il titolo. Al rialzo la società potrebbe dimostrare forza con un ritorno dei prezzi sopra 190 e al di sopra della trend line rialzista costruita da maggio e confermata a ottobre di quest’anno. Al ribasso i principali supporti sono prima a quota 172 euro e poi la situazione tecnica si potrebbe aggravare ulteriormente con un ritorno al di sotto di area 167 euro (zona che coincide anche con la media a 200 periodi).

Intesa Sanpaolo. Intesa Sanpaolo prova ad invertire l’impostazione grafica ribassista che caratterizza il titolo da metà ottobre. Al ribasso il principale supporto statico da monitorare è 2,08 euro e poi la soglia psicologica dei 2 euro ad azione. Mentre al rialzo, in caso di prosecuzione del rimbalzo tentato questa settimana sarà importante chiudere al più presto il gap formatosi il 26 novembre e il ritorno al di sopra della media a 200. I rialzi delle ultime sedute sono sostenuti anche dalla formazione di un Morning star, pattern di inversione rialzista che si è formato sui minimi di periodo del 30 di novembre.