Padoan: “sui mercati c’è molta speculazione”

1 Febbraio 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – “Sui mercati c’è molta speculazione che si incrocia con il nervosismo e la volatilità causati dall’andamento del petrolio e delle economie maggiori”. Così il ministro dell’economia e delle finanze, Pier Carlo Padoan, nel corso di un’intervista a Il Messaggero. Fari puntati sulle banche dopo l’accordo con Bruxelles sulla garanzia pubblica per smaltire le sofferenze. Padoan afferma che la reazione die mercati non va presa “come un giudizio”.

“La gestione delle sofferenze richiederà del tempo e sarà facilitata sia dalle misure introdotte dal governo con la garanzia sui crediti, sia dal ritorno alla crescita”.

E sull’ipotesi di rivedere le norme sul bail-in? Nessun commento da parte del numero uno delle Finanze.

“L’Unione bancaria è stata introdotta sottovalutando l’impatto di breve termine delle novità sulla fiducia nel sistema del credito. Adesso siamo in una fase di transizione che deve essere graduale per tenere conto del processo di apprendimento e di adattamento a una diversa valutazione dei rischi”.