Nuovo piano Banco BPM al 2024: proventi operativi su a 4,6 MLD, margine interesse stabile, cost-income in calo al 53%

5 Novembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

I proventi operativi di Banco BPM “cresceranno con un CAGR del +2,4% tra il 2020 e il 2024 (da €4,2 miliardi nel 2020 a €4,6 miliardi nel 2024), spinti dalla crescita di: commissioni nette, che registreranno un CAGR del +5,9% derivante prevalentemente dal rafforzamento del comparto del Gestito e dal maggior focus sui servizi a valore aggiunto; utili delle partecipate a patrimonio netto, che, soprattutto grazie all’internalizzazione del 100% delle partecipate nel Bancassurance nel 2024, registreranno un CAGR del +21,4%”. E’ quanto si legge nel comunicato di Banco BPM relativo al nuovo piano industriale della banca guidata dall’AD Giuseppe Castagna.

“Il Margine di Interesse – si legge ancora nella nota – resterà sostanzialmente stabile, con un CAGR del+0,4% nel periodo 2020-2024, in quanto la performance della banca commerciale (grazie all’evoluzione dei volumi, positivamente influenzati dal PNRR, e dei tassi, trainati dal miglioramento dell’Euribor) consentirà di compensare il calo del contributo netto del TLTRO III e del portafoglio titoli. Gli oneri operativi scenderanno a €2,4miliardi (con un CAGR del -1,1% rispetto al 2020 normalised per minori componenti variabili e altri risparmi legati alla pandemia Covid-19) grazie ad una rigorosa politica di controllo dei costi e alle azioni manageriali realizzate, che sovra compensano l’impatto
derivante dai maggiori investimenti e dal rinnovo del CCNL.
Il Cost/ Income ratio si ridurrà in arco Piano, fino a raggiungere il 53% nel 2024 (59,2% 2020 Adj.). Le rettifiche su crediti ammonteranno nel 2024 a ~€0,58 miliardi (CAGR del -18,9% tra il 2020 Stated e il 2024 e -14,6% tra il 2020 Adjusted e il 2024), equivalenti ad un Costo del Rischio target di 48 pb, rispetto a 122 pb nel 2020 stated (99 pb Adjusted)”.